frase

Lo statuto

E’ costituita l’Associazione Nazionale Forestali, di seguito denominata A.N.FOR. con sede centrale in Roma, presso l’Ispettorato Generale del Corpo Forestale dello Stato, e con sedi periferiche, preferibilmente, presso le strutture territoriali del Corpo medesimo.
L’A.N.FOR. è posta sotto la vigilanza e la tutela del Ministro delle politiche Agricole, Alimentari e Forestali che le attua per mezzo del Capo del Corpo Forestale dello Stato.
Possono far parte dell’Associazione gli appartenenti al Corpo Forestale dello Stato in quiescenza o in attività di servizio.
L’A.N.FOR., ai fini dell’applicazione dell’articolo 148, punto 9, del T.U. approvato con D.P.R. 22 dicembre 1986, n. 917 nonché dell’articolo 4 del D.P.R. 26 ottobre 1972, n. 633, come modificati dall’articolo 5, punti 1) e 2) del decreto legislativo 4 dicembre 1997, n. 460, è un’associazione d’arma.

Articolo 2.
(Natura)

L’Associazione Nazionale Forestali, per le sue finalità esclusivamente culturali, assistenziali, ricreative e di volontariato, è autonoma, apartitica, non persegue scopi di lucro e non ha fini politici.
L’Associazione è ispirata al principio democratico di partecipazione alle attività sociali da parte di tutti gli associati, in condizioni d’uguaglianza e di pari opportunità.

Articolo 3.
(Finalità)

L’A.N.FOR. ha la finalità di:
sviluppare e rafforzare lo spirito di appartenenza e la solidarietà fra tutti i forestali italiani nella custodia e nella pratica dei tradizionali valori che li caratterizzano.
In particolare è volta alla realizzazione dei seguenti obiettivi:
a) valorizzare l’opera di quanti – uomini e donne – s’impegnano particolarmente in attività connesse con l’assetto del territorio, la selvicoltura, la difesa del suolo, la riduzione del rischio ambientale, lo sviluppo rurale e la qualità della vita, la tutela dell’ambiente, del paesaggio e dell’ ecosistema;

b) favorire la conoscenza e la divulgazione dei problemi forestali, montani ed ecologici attraverso scritti, congressi, conferenze, attività didattiche ed altre forme di propaganda anche nel settore pratico e dimostrativo;

c) promuovere e coordinare studi e ricerche giuridiche e tecniche, anche in collegamento con Enti pubblici e privati, per il miglioramento del settore forestale e ambientale nell’ interesse generale della comunità;

d) concorrere nel servizio volontario di protezione civile collaborando con gli organi dello Stato e degli altri Enti pubblici territoriali con particolare riferimento all’attività dell’antincendio boschivo;

e) concorrere nel servizio volontario di sorveglianza delle aree naturali protette, comunque classificate, e dei parchi comunali;

f) promuovere ogni iniziativa utile finalizzata alla realizzazione della festa dell’ albero;

g) supportare ed assistere i Comuni nella messa a dimora di un albero per ogni neonato, ai sensi della legge 29 gennaio 1992, n. 113;

h) concorrere allo sviluppo dell’educazione ambientale e dell’ istruzione forestale, montana e naturalistica, anche organizzando – con apposite convenzioni – corsi di formazione, aggiornamento e perfezionamento, nonché attività didattiche nelle scuole di ogni ordine e grado;

i) studiare, coordinare e promuovere ogni iniziativa finalizzata alla tutela della professionalità ed alle problematiche previdenziali ed assistenziali degli aderenti all’Associazione;

j) tutelare e salvaguardare le figure professionali dei propri aderenti, predisponendo anche appositi corsi di formazione, per la relativa progressione di carriera;

k) curare I'attuazione delle forme di assistenza (sanitaria, economica, ecc.) disposte dallo Stato e da organizzazioni assistenziali a favore del personale forestale;

l) curare e sviluppare i rapporti e le linee di solidarietà tra i componenti dell’Associazione e gli appartenenti ai ruoli dei Corpi Forestali;

m) assistere moralmente e finanziariamente le famiglie dei forestali (ed in particolare gli orfani), concedendo sussidi, premi di studio ed altri aiuti;

n) rappresentare gli interessi dei propri associati in tutti gli organismi in cui sia richiesta e prevista una rappresentanza di categoria;

o) raggruppare ed organizzare gli iscritti all’ Associazione nonché promuovere, curare, sviluppare ed organizzare i rapporti con altri Enti similari allo scopo di pervenire, tra l’altro, alla costituzione di federazioni nazionali ed alla eventuale iscrizione ad associazioni analoghe internazionali.

 


VISUALIZZA LO STATUTO>>

VII Raduno Naz. Forestali

PHOTOGALLERY

foto forestale

DMC Firewall is developed by Dean Marshall Consultancy Ltd